Il Segretario dell’Esercito degli Stati Uniti, Mark Esper, ha detto che il servizio del 2028 sarà pronto a combattere qualsiasi guerra, nel suo primo discorso importante in questa posizione, che ha esposto la sua visione per il futuro del servizio.

 

«L’esercito del 2028 sarà pronto a schierarsi, combattere e vincere in modo decisivo contro qualsiasi avversario, sempre e ovunque, in un conflitto congiunto, multidominio e ad alta intensità, mentre allo stesso tempo scoraggia gli altri e mantiene la sua capacità di condurre una guerra irregolare», ha detto durante il suo discorso del 26 marzo all’Associazione del Global Force Symposium della US Army.

«L’esercito lo farà attraverso l’impiego di moderni veicoli da combattimento terrestri con equipaggio e senza equipaggio, aerei, sistemi di supporto e armi, insieme a formazioni e tattiche di armi combinate robuste basate su una moderna dottrina bellica e centrate su leader e soldati eccezionali senza eguali», ha aggiunto.

Secondo Esper, l’esercito sta apportando alcuni importanti cambiamenti in materia di dottrina, organizzazione, equipaggio e addestramento per raggiungere tale visione.

Il segretario ha detto che tra un decennio, il concetto di battaglia multi-dominio «diventerà una dottrina pienamente sviluppata incorporata ad ogni livello e diffusa in tutte le nostre scuole e corsi di sviluppo professionale».

L’Esercito ha in programma di prendere lezioni da una task force multidominio che verrà prototipata il prossimo anno e che contribuirà a informare il modo in cui il servizio organizza, addestra e impiega le sue formazioni, ha detto Esper.

Fonte

Tag correlati: ; ;