Nei paesi dell’Unione europea il 9 maggio potrebbe diventare un giorno festivo e, di conseguenza, un giorno libero. Lo riferisce il quotidiano «Izvestia» riferendosi alla risoluzione del Parlamento europeo.

Secondo la pubblicazione, 430 deputati hanno votato a favore della risoluzione sui diritti civili. In particolare, contiene una clausola con una proposta per rendere «il 9 maggio una festa europea per rafforzare il senso di appartenenza a una famiglia europea».

«Ora i paesi devono decidere se seguire l’appello del Parlamento europeo e se rendere il 9 maggio un giorno libero. Questo giorno non è solo il giorno dell’Europa, ma anche per molti nell’Unione Europea questa data è associata al Giorno della Vittoria (nella Seconda Guerra Mondiale)», ha affermato il parlamentare europeo Tomasz Zdehowski.

Come notato, questo documento è stato inviato alla Commissione Europea, al Consiglio dell’UE, al Commissario per i diritti umani dell’Unione Europea, nonché ai governi e ai parlamenti nazionali dei paesi membri dell’associazione.

Fonte

Tag correlati: ;