Gli Stati Uniti intendono aumentare il numero di munizioni nucleari, scrive l’ Huffington Post riferendosi alla bozza di edizione disponibile della dottrina nucleare di Washington.

Il lancio del missile sottomarino Trident II D5. Foto d'archivio.

Un documento intitolato «Nuclear Posture Review» (NPR) è stato compilato al Pentagono. Definisce la politica nella sfera nucleare, il numero e il concetto di costruzione delle forze nucleari del paese per un periodo da cinque a dieci anni.

Secondo il testo del progetto, l’amministrazione del presidente Donald Trump vuole aumentare significativamente il numero di armi nucleari a basso rendimento al fine di «rafforzare la deterrenza nucleare». Allo stesso tempo, i redattori della dottrina non menzionano che ci sono già più di un migliaio di munizioni a bassa potenza a disposizione degli Stati Uniti.

Tecnicamente, le bombe atomiche che distrussero Hiroshima e Nagasaki nel 1945 avevano anche «poca energia», nota l’Huffington Post. Come risultato di questi bombardamenti, furono uccise oltre duecentomila persone.

«La Guerra Fredda è rimasta nel passato, però, nonostante tutti i nostri sforzi per mantenere buone relazioni, la Russia vede gli Stati Uniti e la NATO come i principali contendenti e un ostacolo alla realizzazione dei loro obiettivi geopolitici destabilizzanti in Eurasia», si legge nel testo

Il ministero della difesa degli Stati Uniti ha rifiutato di commentare, dicendo che «non discutono le bozze preliminari del documento», scrive l’Huffington Post. La versione finale dellla Review della capacità nucleare dovrebbe essere pubblicata a febbraio.

In precedenza, un ex dipendente dell’amministrazione dell’ex presidente Barack Obama, Jon Wolfsthal, leggendo l’ultima bozza del documento, ha dichiarato che gli Stati Uniti espanderanno l’elenco delle circostanze in cui si possono utilizzare il suo arsenale nucleare. Tra le nuove disposizioni, un attacco di rappresaglia contro un attacco non nucleare che ha causato enormi vittime umane o mirato a distruggere infrastrutture critiche e centri di controllo delle armi nucleari. Inoltre, Washington vuole creare una nuova testata nucleare a bassa potenza per i missili Trident.

Fonte

 

Tag correlati: ; ; ; ;