I servizi speciali ucraini stanno preparando un «attacco di droni» in Crimea, che sarà presentato da Kiev come un’azione di resistenza dei tartari in Crimea, ha riferito a RIA Novosti  il  deputato del parlamento della regione di Crimea Ruslan Balbek.

Украинский БПЛА. Архивное фото

«I sabotatori non credono nell’esito positivo dell’attacco, sono i «rumori» dell’informazione il compito principale», ha detto Balbek.

Secondo il deputato, la diversione sarà simile all’attacco senza equipaggio della base russa di Khmeimim in Siria.

«C’è già uno schema prestabilito: nelle acque neutrali  hanno «appeso»  la spia americana «BoeingP-8 Poseidon «, che dovrebbe dare dei dati di indicazione della destinazione e di aggiornamento ai droni ucraini. Anche se non v’è alcun dubbio che tutto questo «stormo di passeri» sarà sconfitto, lo stesso fatto delle accuse che questa sia un’ «operazione della resistenza dei tartari di Crimea» dovrebbe avere l’effetto di una bomba che esplode «, ha spiegato.

Il parlamentare ha chiesto di non «chiudere un occhio» sui voli dei «Poseidon», che forniscono i dati degli obiettivi ai militari ucraini in Crimea.

«Nulla dovrebbe impedirci di includere sul nostro territorio stazioni di guerra e soppressione elettroniche — dobbiamo organizzare un» telefono viziato «per i nostri colleghi ucraini», ha detto Balbek.

La notte del 6 gennaio, i terroristi hanno tentato di attaccare la base aerea di Khmeimim e la base navale di Tartus usando i droni. Tredici droni si sono avvicinati agli obiettivi russi, ma l’attacco è fallito.

Fonte

 

Tag correlati: ; ; ;