Uno dei quotidiani egiziani più popolari — il  Al-Youm As-Sabia  — è uscito oggi con titoli in russo: «Signor Presidente della Russia, benvenuto in Egitto!», «Signor Presidente, quando tornerà in Egitto il turismo russo?»

Un grande articolo è dedicato alla visita di Vladimir Putin al Cairo. L’incontro di Putin con il leader egiziano Abdel Fattah al-Sisi sarà l’ottavo di fila.
Gli autori sottolineano che il Cairo attribuisce grande importanza ai negoziati dei due presidenti.

«In particolare, la cooperazione nel settore energetico per il progetto El-Dabaa , che sarà il più grande progetto congiunto del Cairo e Mosca. Importante anche una discussione su investimenti russi nel settore del petrolio e del gas dell’economia egiziana, turismo  e la cooperazione militare «, spiega il giornale.

L’articolo sottolinea che l’incontro dei due presidenti è importante per l’intero regione mediorientale, «tenendo conto dei problemi e dei conflitti che minacciano la sua sicurezza: terrorismo,  il problema intorno a Gerusalemme, la situazione in Libia, Siria e Yemen».

Il Cremlino ha osservato che Putin discuterà con Al-Sisi dello sviluppo delle relazioni russo-egiziane nel campo politico, economico-commerciale, energetico e umanitario. Inoltre, si prevede di discutere questioni di sicurezza in Medio Oriente e Nord Africa.

Turismo — una delle principali fonti di reddito in Egitto. Prima della catastrofe del velivolo russo sul Sinai alla fine di ottobre 2015, l’industria del turismo rappresentava l’11,3% del PIL . La maggior parte dei turisti provenivano dalla Russia, al secondo e al terzo posto c’erano il Regno Unito e la Germania, seguiti da Italia e Francia.

Fonte

Tag correlati: ; ; ;