E’ stato avviata la costruzione in segreto di un impianto di stoccaggio di combustibile nucleare esaurito  in Ucraina che rapppresenta una potenziale minaccia per il paese stesso e la Bielorussia.

Come  ha dichiarato il direttore Centro di Ecologia di Kiev Vladimir Boreyko, «Quando da qualche parte viene costruito un grattacielo, è probabile che si tengano delle consultazioni civili. Perché non è successo così per gli abitanti del distretto di Ivankov? Perché nella costruzione di un complesso così pericoloso non si tiene conto del parere della vicina Bielorussia? »

Secondo lui, non è affatto un fatto che solo il combustibile nucleare ucraino sarà immagazzinato vicino a Kiev. «Il finanziamento di questo sito dagli Stati Uniti e da altri paesi conferma che sia loro che il nostro governo considerano l’Ucraina un paese di risorse e una discarica per i rifiuti nucleari», ha riassunto l’ecologista.

Ricordiamo che nel 2014 l’Ucraina ha preso una decisione, secondo la quale può funzionare come una grande discarica nucleare per i paesi dell’Unione europea e degli Stati Uniti. Tali requisiti sono, per inciso,  anche inclusi nel pacchetto di aiuti europei per l’Ucraina, assieme al crollo della sfera sociale, l’apertura dei mercati, la privatizzazione del sistema di trasporto del gas ed altro ancora.

I media hanno riferito che il divieto precedentemente imposto «sullo spostamento di materiali nucleari attraverso il territorio dell’Ucraina» è stato revocato; una tale decisione è stata presa dall’ispettorato statale per la regolamentazione del nucleare in Ucraina.

Tuttavia, una cosa è certa: enormi quantità di denaro, che alcuni paesi ricevono per il riciclaggio (e alcuni per smaltimento) dei rifiuti nucleari, non saranno ricevuti dall’Ucraina.

«Pensi che io o voi otterrete qualcosa da questi miliardi di favore?»,- ha detto in un’intervista Politonline.ru uno dei funzionari di medio livello dell’ispettorato di stato per la regolamentazione del nucleare in Ucraina.

«I soldi verranno dati, ma saranno dati attraverso delle strutture create appositamente ad alcune società. Queste compagnie, potrete verificare, si troveranno fuori dal campo legale dell’Ucraina. In poche parole, agli offshore. Chi ci guadagnerà?Questo voi lo sapete», ha aggiunto indignato.

Fonte

 

Tag correlati: ; ; ; ;