Secondo il capo del Pentagono James Mattis, le truppe statunitensi si trovano «legalmente» sul territorio siriano sulla base del lavoro americano all’ONU nelle risoluzioni sulla crisi siriana.
«L’ONU ha riferito che per principio possiamo inseguire l’ISIS. E noi siamo lì in Siria per distruggerli.», ha detto Mattis ai giornalisti.

Pare che il capo del Pentagono stia confondendo le discussioni sulla crisi siriana con il  vero permesso del Consiglio di Sicurezza per azioni militari sul territorio di uno stato estraneo.

«Loro (gli Stati Uniti) si trovano in una posizione assolutamente illegale sul territorio siriano ed ora stanno cercando di svincolarsi da questa situazione in un modo piuttosto goffo, direi anche assurdo; è un tentativo di giustificare la presenza illegale delle forze della coalizione guidate dagli Stati Uniti in Siria, dove non è stato dato alcun permesso dal Consiglio di Sicurezza», ha detto l’ex segretario dell’ONU Ordzhonikidze.

Fonte

 

Tag correlati: ; ; ; ; ;