Il Ministero della Difesa russo ha riferito che sono state attaccate le posizioni dell’ISIS sul territorio siriano. L’obiettivo dei colpi era i centri di comando in provincia di Hama e gli arsenali degli armamenti che sono stati distrutti.
I rimanenti terroristi sono stati stati liquidati dai bombardamenti aerei russi.

Gli attacchi sono partiti dalle acque del Mediterraneo, dalle fregate «Ammiraglio Essen» e «Ammiraglio Grigorovich», e anche dal sottomarino «Krasnodar».

Il Ministero ha sottolineato che ha informato tempestivamente le autorità competenti turche ed israeliane sull’attacco.
I missili «Calibro»  sono in grado di colpire bersagli a distanza di 2600 chilometri e possono superare qualsiasi difesa anti-missilistica: durante il volo cambiano continuamente l’altezza e la direzione, che rende la loro rilevazione molto impegnativa.

Tag correlati: ; ; ; ; ;